Per entrare e uscire dagli schemi. Per fissare qualcosa seduti su una poltrona e riportare a casa uno sguardo diverso. Cantare e decantare, ridare un peso specifico alle parole e trovare le parole dietro un pezzo danzato. Un argine al caos e alle brutture del mondo impestato. SCHEMI viene incontro alla primavera, che patisce l’ingiusta arsura dei tempi, infestati di luoghi comuni malati che non sono mezzo gaudio: l’altra metà del gaudio per noi è il Teatro, per voi non so… Ma se arrivate fin qui a leggere, una speranza c’è. Gli SCHEMI sono storie, raccontate con tutte le possibilità, su campi incolti, asfaltati o coltivati. Miti antichi e moderni, eterni come i nervi degli esseri viventi, sistema unico di quella elettricità poetica che ci tiene vivi. Cervelli connessi e dimmerabili  dentro un Teatro che ha 235 anni.

(*) L’aggettivo dimmerabile vuol dire letteralmente “dalla luminosità regolabile”

TUTTE LE INFORMAZIONI CLICCANDO QUI

ABBONATI CLICCANDO QUI

Organizzazione Alessandra Stanghini
organizzazione@anghiaridancehub.eu

Articoli recenti