Laura GazzaniCoreografi selezionati 2021

    Laura Gazzani
    Dopo aver ultimato gli studi accademici, Laura Gazzani approfondisce la sua pratica negli USA e in Spagna. La sua prima opera, CoNfUse, viene selezionata nel 2020 per Nuove Traiettorie XL, azione del Network Anticorpi XL. Nel 2019 crea, in collaborazione con altre quattro artiste, Flying Carpet, un progetto che indaga strategie di sostenibilità per la professione del dance artist nel sistema danza italiano. PEDRO è il suo primo solo coreografico selezionato per la Vetrina della giovane danza d’autore 2021. Nel 2020 è invitata dal MilanOltre Festival all’interno del TDP International Dance Festival (Dublino) come dancemaker nel guidare un gruppo di artisti per sperimentare nuove forme di interazione artistica nel digitale. Attualmente la sua ricerca prosegue con Walter.

     


     

    WALTER

    di Laura Gazzani
    interpreti Nicolò Giorgini e Francesca Rinaldi
    sound designer Lorenzo Lucchetti
    costumi Laura Tipo
    profumiere Mauro Malatini
    Musiche di Pëtr Il’ič Čajkovskij
    Una produzione Anghiari Dance Hub
    Con il sostegno di Ritratti d’Artista Grazie a Liz King

    “Anche se nei sogni è tutta illusione e nulla più” (Da “La bella addormentata nel bosco” di Walt Disney) Walter è un walzer futuristico. Due corpi e una regola danzano insieme per ricreare l’incanto, immersi nello stesso spazio e nello stesso tempo, uniti dall’1-2-3. Come in una corte aristocratica o in una ballroom popolare, intrighi, amori e incontri nutrono lo spazio. L’aspetto umano si svela in un perimetro fantastico e circolare, dove la ridondanza dei movimenti è condivisa con chi guarda. Una ripetizione che aiuta l’opera a ricreare l’incanto perduto di un passato affezionato alle fiabe. Walter gira gira gira e non si ferma più.


     

    Gli altri Coreografi selezionati 2021

     + Silvia Galletti
     + Andrea Scarfì
     + Michele Scappa – Sara Capanna – Barbara Carulli
    Elena Lamberti - Anghiari Dance HUB | Nata a Pisa, dove si è laureata in Lettere Moderne, ha collaborato come ufficio stampa per Kilowatt Festival, Bassano Opera Festival, Fondazione Pontedera Teatro, Estate Teatrale Veronese, come responsabile pubbliche relazioni per il festival Incontri teatrali di Lugano (CH), Natura Dei Teatri (Parma) e per il progetto di produzione ZTL.Pro in collaborazione con la Fondazione Romaeuropa Festival. È stata curatrice artistica della rassegna di danza Short Format per il CRT Teatro d'Arte (Mi) e direttrice organizzativa del festival Rizoma (Lu), del festival Voci di Fonte a Siena, è stata project manager per la Fondazione Sipario Toscana, per la quale si è, inoltre, occupata della rassegna di teatro ragazzi nel 2018. Nel campo della distribuzione ha lavorato con Teatro Sotterraneo dal 2005 al 2008 e con Santasangre dal 2008 al 2013, compagnie con le quali ha vinto il Premio Ubu 2010. È stata advisor per lo studio di fattibilità Smart it e commissario regionale per la Toscana, Umbria e Sardegna per l'edizione del Premio Scenario 2005. È giurata del Premio Nico Garrone e membro del direttivo e socio fondatore di C.Re.S.Co. Coordinamento delle Realtà dalla Scena Contemporanea, con il quale ha vinto il Premio Ubu 2017, premio vinto nello stesso anno e per la stessa categoria anche con Teatro Akropolis. Attualmente lavora con Teatro dell’Argine (premio ubu 2021) e con il Teatro di Rifredi, con cui ha vinto il premio Ubu 2019. E’ docente di comunicazione e promozione al master sull’organizzazione degli eventi culturali dell’Università di Verona.Silvia Galletti - Anghiari Dance HUB | Silvia Galletti termina gli studi nel 2019 presso Dance Arts Faculty (Roma) dove collabora in diverse occasioni con Spellbound II-Junior Ensemble (2017/2019). Nel 2018 lavora con Spellbound Contemporary Ballet, Thomas Noone, Company Chameleon e Norrdans nel progetto Dancing Partners (Svezia). Nel 2019 coreografa insieme a Linda Cordero e a StudioCliche° “Everything is Replaceable”, performance interattiva per Errore Digitale Festival (Roma). Nel 2020 danza per Biennale College-Danzatori (Venezia) lavorando con Marie Chouinard, Xavier Le Roy e Marco D'Agostin. Nel 2021 partecipa al laboratorio di scrittura critica “Raccontare le Alleanze” organizzato da Stratagemmi Prospettive Teatrali (Milano). Sempre nel 2021 inizia a lavorare con Compagnia Taiat Dansa (Valencia) nel progetto TRES -coreografie di Taiat Dansa, Ismael Ivo e Rachid Ouramdane. Si è laureata in Filosofia all'università di Roma La Sapienza.