Andrea MerendelliVice Presidente

    Andrea Merendelli è regista e autore teatrale, storyteller  per discendenza matrilineare, si occupa da oltre 20 anni di storie di vita, emigrazione ed emarginazione. Direttore Artistico del Teatro di Anghiari (centro di formazione e produzione per il teatro e la danza contemporanea), attraverso percorsi di formazione autobiografica, ha scritto e prodotto documentari e spettacoli in Italia e all’estero, mantenendo una fiera indipendenza nei suoi prodotti d’arte e di denuncia sociale. Fra i suoi maestri Jean Claude Carrière, Manlio Santanelli, Fernando Solanas con il quale ha collaborato per due anni al Progetto La Plata, producendo un film sull’emigrazione toscana in Argentina. Docente in progetti europei e formativi legati allo storytelling, è da 23 edizioni coautore e regista di Tovaglia a Quadri, evento-rito di teatro e cibo a km 0, ormai conosciuto in tutta Italia. Come scrittore ha partecipato a manuali editi da Franco Angeli e Unicopli, oltre a scrivere saggi sul Teatro Italiano del XVII secolo e sulla storia della repressione degli anarchici in epoca fascista.  Dal suo romanzo di “formazione” Clash to me (fra i finalisti del Premio Calvino 2015) è tratto l’omonimo spettacolo in tour dal 2006 al 2012.

    Nel 2015 è tra i fondatori di Anghiari Dance Hub, Centro di Promozione della Danza, sostenuto da Regione Toscana e Mibact.

     

     

    Miriam Petruccioli - Anghiari Dance HUB | Docente di scuola Primaria. Laureata in Conservazione dei Beni Culturali (2002), si diploma presso Istituto Magistrale di Sansepolcro nel 1993 e consegue l’abilitazione all'insegnamento con un concorso pubblico nell'anno 2000.Massimo Ferri - Anghiari Dance HUB | Massimo Ferri è presidente e direttore generale della Residenza Artistica Officine della Cultura. Da più di venti anni lavora nell’ambito della produzione e della promozione culturale, sia con un ruolo organizzativo/gestionale, curando la direzione organizzativa di teatri, festival musicali e teatrali e dell’attività di produzione teatrale/musicale, sia con un ruolo artistico, nello specifico come musicista e compositore di musiche per il teatro. Nel 2007 è curatore del progetto che ha portato alla creazione dell’Orchestra Multietnica di Arezzo, associazione di volontariato che si occupa di promuovere i valori dell’intercultura attraverso la musica. Dal 2001 è direttore organizzativo/amministrativo della Rete Teatrale Aretina e dal 2013 ne è il Presidente.